UA-133840645-1
La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

PET THERAPY: AL LICEO LAZZARO INTERVENTI ASSISTITI CON GLI ANIMALI PER ALUNNI DISABILI

Inviato 2019/03/11

di Sonia La Farina

“Pet Therapy”: al liceo Lazzaro un incontro di educazione assistita con gli animali.

Una giornata diversa, insieme agli amici a quattro zampe, quella che hanno trascorso gli alunni del liceo artistico Lazzaro di Catania.

Un’opportunità per i ragazzi diversamente abili che, accompagnati dai compagni di classe in qualità di tutor, hanno potuto usufruire di interventi specialistici mirati a diffondere gli effetti beneficiali della relazione uomo-animale nei suoi legami di affiliazione, amicizia e collaborazione.

Si tratta di interventi assistiti con gli animali (IAA) che da anni risultano essere un valido strumento per il miglioramento della qualità della vita dei soggetti svantaggiati ed un’efficace metodologia di supporto in ambito sanitario, sociale e  riabilitativo.

Per l’occasione sono stati coinvolti 18 alunni con disabilità. I ragazzi hanno esperito, in maniera  guidata e strutturata, momenti di conoscenza e di avvicinamento all’animale, nello specifico il cane.

L’esperienza è stata vissuta positivamente dagli alunni, che hanno dimostrato curiosità ed interesse verso le attività proposte, avviando una relazione empatica col cane.

L’incontro è stato possibile grazie alla collaborazione dei medici Gullotta, Arcidiacono, Prestipino e Calabrese, dei docenti La Rosa, Panebianco, Ardizzone, Angenica e altri e della cooperativa “Gli amici di Lorenz”.

 

 

 

"Non ho potuto sempre dire tutto quello che volevo, ma non ho mai scritto quello che non pensavo". (Indro Montanelli)

 

 

 

 

 

"Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza e la criminalità, impone ai politici il buon governo. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, si porta sulla coscienza tutti i dolori umani che avrebbe potuto evitare, e le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, e le violenze che non è stato mai capace di combattere". (Giuseppe Fava)

 

 

 

 

"Il compito di un dottore è guarire i pazienti, il compito di un cantante è cantare. L’unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede". (Anna Politkovskaja)

 

 

 

 

 

 

"Il giornale è la vita. Noi viviamo attraverso le vite degli altri. Smettere di fare i giornali equivarrebbe a smettere di vivere". (Vittorio Feltri)