La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE: LE INIZIATIVE

Inviato 2018/11/26

di Sonia La Farina

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Ieri a Catania numerose iniziative.

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, si sono svolte ieri nella città etnea, come in ogni parte del mondo, numerose iniziative e manifestazioni dedicate al sesso femminile.

A cominciare dal sindaco Salvo Pogliese che ha disposto le bandiere a mezz'asta del Municipio, per tutta la giornata, in segno di lutto e solidarietà.

 

E ancora, in Piazza Università e piazza Duomo, un centinaio di scarpe rosse sono state tenute sospese da palloncini, durante una manifestazione degli allievi dell'Accademia di Belle Arti.

 

In piazza Stesicoro, invece, il movimento femminista "Non una di meno", sempre presente in queste occasioni.

E ancora in piazza Verga, le sigle sindacali Cgil-Cisl-Uil e Confindustria, hanno distribuito ai passanti un decalogo contenente consigli per denunciare molestie e violenze alle donne sul posto di lavoro.

Il volantinaggio è stato accompagnato da una performance di lavoratrici.

Il lato opposto, il Tribunale, è stato palcoscenico serale dell'evento "Rosso la sera. No al femminicidio", ideato da Liliana Nigro, docente di Storia del Costume per lo Spettacolo presso l'Accademia di Belle Arti, e il giudice Santino Mirabella, coadiuvati dalla giornalista Elisa Guccione.

 

Nella scalinata del Palazzo di Giustizia, luogo simbolo dell'impegno civile contro gli abusi e la violenza, hanno sfilato oltre 30 abiti e costumi teatrali.

Subito dopo le modelle hanno sfilato in via Umberto con un fash mob.

"Non ho potuto sempre dire tutto quello che volevo, ma non ho mai scritto quello che non pensavo". (Indro Montanelli)

 

"Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza e la criminalità, impone ai politici il buon governo. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, si porta sulla coscienza tutti i dolori umani che avrebbe potuto evitare, e le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, e le violenze che non è stato mai capace di combattere". (Giuseppe Fava)

 

"Il compito di un dottore è guarire i pazienti, il compito di un cantante è cantare. L’unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede". (Anna Politkovskaja)

 

"Il giornale è la vita. Noi viviamo attraverso le vite degli altri. Smettere di fare i giornali equivarrebbe a smettere di vivere". (Vittorio Feltri)