La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

ANCORA SCOSSE A ZAFFERANA: EVACUATE LE SCUOLE. IL COMUNE APRE CONTO PER GLI SFOLLATI

Inviato 2019/01/10

di Sonia La Farina

Una nuova scossa di terremoto di 2.0 ha fatto tremare nuovamente la terra stamattina alle 11.45. Nonostante non fosse particolarmente forte, si è fatta sentire a Zafferana Etnea.
Alcune scuole del comune hanno messo in atto il piano di emergenza per i terremoti e hanno fatto uscire dai plessi gli alunni in via precauzionale.

E intanto l'ufficio stampa del comune di Zafferana Etnea rende note le coordinate bancarie per chi volesse aiutare gli sfollati:
«conto corrente n° 224/91128 così intestato “Comune di Zafferana Etnea Raccolta Fondi Pro Terremotati Comune di Zafferana Etnea – Sisma 26/12/2018”. L’iniziativa è in favore dei residenti nel territorio zafferanese colpiti dal recente evento tellurico di Santo Stefano. Quanti volessero, potranno contribuire volontariamente attraverso il seguente Iban: IT20D0521684330000000091128».

"Non ho potuto sempre dire tutto quello che volevo, ma non ho mai scritto quello che non pensavo". (Indro Montanelli)

 

"Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza e la criminalità, impone ai politici il buon governo. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, si porta sulla coscienza tutti i dolori umani che avrebbe potuto evitare, e le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, e le violenze che non è stato mai capace di combattere". (Giuseppe Fava)

 

"Il compito di un dottore è guarire i pazienti, il compito di un cantante è cantare. L’unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede". (Anna Politkovskaja)

 

"Il giornale è la vita. Noi viviamo attraverso le vite degli altri. Smettere di fare i giornali equivarrebbe a smettere di vivere". (Vittorio Feltri)