UA-133840645-1
La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

SPERANZA E RASSEGNAZIONE PER IL GIOVANE ENRICO

Inviato 2019/02/25

di Sonia La Farina

Queste sono notizie che non si vorrebbero mai dare. In queste ore tutti noi piangiamo i ragazzi travolti dalle onde del mare ieri pomeriggio a Santa Maria La Scala.

Stamattina il mare ci ha restituito i corpi senza vita di Lorenzo D’Agata e Margherita Quattrocchi.

Di Enrico Cordella, invece, ancora non si hanno notizie.

E mentre le ricerche sono state sospese per riprendere domani mattina all’alba, sui social sono tanti i messaggi per Enrico.

Messaggi di speranza, ma anche di rassegnazione, sul suo profilo Facebook. Messaggi che forse rispecchiano una triste consapevolezza da parte di chi ama Enrico.

sonialafarinanews si unisce al dolore delle famiglie dei ragazzi.

 

 

 

"Non ho potuto sempre dire tutto quello che volevo, ma non ho mai scritto quello che non pensavo". (Indro Montanelli)

 

 

 

 

 

"Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza e la criminalità, impone ai politici il buon governo. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, si porta sulla coscienza tutti i dolori umani che avrebbe potuto evitare, e le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, e le violenze che non è stato mai capace di combattere". (Giuseppe Fava)

 

 

 

 

"Il compito di un dottore è guarire i pazienti, il compito di un cantante è cantare. L’unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede". (Anna Politkovskaja)

 

 

 

 

 

 

"Il giornale è la vita. Noi viviamo attraverso le vite degli altri. Smettere di fare i giornali equivarrebbe a smettere di vivere". (Vittorio Feltri)