La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

CASA DI CURA "LUCIA MANGANO": BUCO DA 10 MILIONI DI EURO. ARRESTATO CORRADO LABISI

Inviato 2018/07/10

di Sonia La Farina

È stato arrestato per associazione a delinquere e appropriazione indebita, in qualità di capo, organizzatore e promotore, Corrado Labisi, ex presidente del consiglio di amministrazione dell’istituto medico psico-pedagogico Lucia Mangano, in seguito ad un’inchiesta, denominata “Giano Bifronte”, coordinata dalla Dia, su un buco di 10 milioni di euro nella gestione della casa di cura.

Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe gestito i fondi erogati dalla Regione Siciliana e da altri Enti per fini diversi dalle cure dei malati ospiti della struttura, distraendo somme in cassa e facendo lievitare le cifre riportate sugli estratti conti accesi per la gestione della clinica, tanto da raggiungere un debito di oltre 10 milioni di euro.

Labisi avrebbe anche mantenuto contatti con esponenti mafiosi.

Sono stati disposti i domiciliari per la moglie Maria Gallo, la figlia Francesca Labisi e i collaboratori Gaetano Consiglio e Giuseppe Cardì.

"Non ho potuto sempre dire tutto quello che volevo, ma non ho mai scritto quello che non pensavo". (Indro Montanelli)

 

"Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza e la criminalità, impone ai politici il buon governo. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, si porta sulla coscienza tutti i dolori umani che avrebbe potuto evitare, e le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, e le violenze che non è stato mai capace di combattere". (Giuseppe Fava)

 

"Il compito di un dottore è guarire i pazienti, il compito di un cantante è cantare. L’unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede". (Anna Politkovskaja)

 

"Il giornale è la vita. Noi viviamo attraverso le vite degli altri. Smettere di fare i giornali equivarrebbe a smettere di vivere". (Vittorio Feltri)