UA-133840645-1
La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

Giornalista pubblicista

- Specializzazione in "Giornalismo on line"

- Laurea specialistica in "Culture e linguaggi per la comunicazione"

- Laurea triennale in "Scienze della comunicazione"

Seguimi anche sui canali social:

 

 

 

STOP AI LAVAVETRI E AI PARCHEGGIATORI ABUSIVI

Inviato 2019/05/17

di Sonia La Farina

Stop ai lavavetri e ai posteggiatori abusivi.

Si sa: le strade della città sono stracolme di posteggiatori che, in maniera irregolare, chiedono soldi agli automobilisti. Per non parlare dei semafori, che sono letteralmente invasi da gente che chiede, o spesso pretende, di lavare i vetri delle auto dei passanti.

Ma si sta cercando di fermare tutto questo.

Infatti, la polizia locale, su direttiva dell’assessore Porto, del comandante Sorbino e del responsabile del reparto Caccamo, ha effettuato controlli di contrasto al fenomeno dei parcheggiatori non autorizzati, nelle zone di via Vincenzo Giuffrida, via Ventimiglia e corso Sicilia. Sono stati verbalizzati ben 13  posteggiatori abusivi, dei quali uno è stato anche destinatario di un ordine di allontanamento.

Fermati anche alcuni lavavetri, grazie alla segnalazione di diversi cittadini.
I vigili sono intervenuti nel centro storico, in via Vincenzo Giuffrida e a Barriera, dove la presenza dei lavavetri è spesso pressante. Sono stati fermati due stranieri, bloccati dopo colluttazioni, e condotti alla polizia giudiziaria per gli accertamenti di rito e alla polizia scientifica per l’identificazione e l’espulsione dal territorio nazionale.

 

 

 

 "Non ho potuto sempre dire tutto quello che volevo, ma non ho mai scritto quello che non pensavo". (Indro Montanelli)

 

 

 

 

"Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza e la criminalità, impone ai politici il buon governo. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, si porta sulla coscienza tutti i dolori umani che avrebbe potuto evitare, e le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, e le violenze che non è stato mai capace di combattere". (Giuseppe Fava)

 

 

 

 

"Il compito di un dottore è guarire i pazienti, il compito di un cantante è cantare. L’unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede". (Anna Politkovskaja)

 

 

 

 

 

 

"Il giornale è la vita. Noi viviamo attraverso le vite degli altri. Smettere di fare i giornali equivarrebbe a smettere di vivere". (Vittorio Feltri)