La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

MOVIDA: DA QUESTO WEEKEND, INTERVENTI AL CENTRO STORICO PER RESTITUIRE DECORO E SICUREZZA

Inviato 2018/07/19

di Sonia La Farina

Movida catanese: partiranno questo weekend i primi interventi al centro storico per restituire decoro e sicurezza.
Il sindaco Salvo Pogliese e l’assessore alle attività produttive Ludovico Balsamo hanno incontrato le associazioni dei commercianti per trovare soluzioni condivise al fine di restituire decoro e agibilità alla zona della movida cittadina: piazza Teatro Massimo e le vie limitrofe, in cui da mesi viene segnalata una sostanziale condizione di mancato rispetto delle regole che danneggia sia l’attività dei commercianti, sia la sicurezza dei frequentanti della zona, sia la vivibilità dei residenti.

«Le vostre attività commerciali – dichiara Salvo Pogliese, rivolgendosi agli esercenti – sono il tessuto più vivo di una città che storicamente si regge sulle piccole attività con la fantasia e l’impegno di persone che scommettono sulla capacità attrattiva del nostro centro storico anche dare opportunità di lavoro. Il Comune deve essere interlocutore attento e credibile e fare rispettare le regole. Abbiamo già disposto i primi interventi a cui ne seguiranno altri per aumentare i livelli di sicurezza in modo che cittadini e turisti possano consumare il tempo libero in un contesto di serenità e rispetto».

Gli interventi, che partiranno questo fine settimana, riguardano: bonifica e pulizia straordinaria, effettivo presidio dei varchi della ZTL da parte di ausiliari di Sostare e Polizia Municipale per impedire il passaggio di auto e moto, aggiornamento e rifacimento della segnaletica verticale quasi completamente deteriorata.

"Non ho potuto sempre dire tutto quello che volevo, ma non ho mai scritto quello che non pensavo". (Indro Montanelli)

 

"Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza e la criminalità, impone ai politici il buon governo. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, si porta sulla coscienza tutti i dolori umani che avrebbe potuto evitare, e le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, e le violenze che non è stato mai capace di combattere". (Giuseppe Fava)

 

"Il compito di un dottore è guarire i pazienti, il compito di un cantante è cantare. L’unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede". (Anna Politkovskaja)

 

"Il giornale è la vita. Noi viviamo attraverso le vite degli altri. Smettere di fare i giornali equivarrebbe a smettere di vivere". (Vittorio Feltri)