La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

IL CALCIO CATANIA SALE IN B. FESTA IN CITTA'

Inviato 2018/08/02

di Sonia La Farina

Il Calcio Catania in serie B. Festa in città.

Ieri sera è giunta la notizia del ritorno del Calcio Catania in serie B. La sentenza della Corte federale d’appello della Figc ha infatti respinto i ricorsi di Siena, Pro Vercelli e Ternana contro la decisione del Tfn, spianando la strada ai rossazzurri, in cima alla graduatoria dei ripescaggi insieme al Novara.

Il Catania è quindi ufficialmente in serie B e la città ieri sera è esplosa in festa: cori, cortei, bandiere e clacson per le strade etnee. In prima linea il sindaco Salvo Pogliese e l’assessore allo Sport Sergio Parisi.

Pogliese, inoltre, ha concesso l’utilizzo dello stadio Massimino per la disputa dell’amichevole Catania-Biancavilla stasera alle 20,30 a ingresso libero. «Condividiamo questa grande gioia della Serie B - dichiara Pogliese - con quanti più catanesi possibile. Un momento importante che festeggeremo stasera allo stadio per questo riconoscimento alla città e ai tifosi».

"Non ho potuto sempre dire tutto quello che volevo, ma non ho mai scritto quello che non pensavo". (Indro Montanelli)

 

"Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza e la criminalità, impone ai politici il buon governo. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, si porta sulla coscienza tutti i dolori umani che avrebbe potuto evitare, e le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, e le violenze che non è stato mai capace di combattere". (Giuseppe Fava)

 

"Il compito di un dottore è guarire i pazienti, il compito di un cantante è cantare. L’unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede". (Anna Politkovskaja)

 

"Il giornale è la vita. Noi viviamo attraverso le vite degli altri. Smettere di fare i giornali equivarrebbe a smettere di vivere". (Vittorio Feltri)