UA-133840645-1
La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

FESTIVITA' PASQUALI: LA REDAZIONE IN DIRETTA DA ENNA PER RACCONTARE IL VENERDI' SANTO

Inviato 2019/04/19

di Sonia La Farina

Si avvicina la Santa Pasqua e sonialafarinanews decide per una volta di uscire dal territorio catanese. La redazione si trova in questo momento in una delle località siciliane che più caratterizza le festività pasquali. Stiamo parlando di Enna.

Fede, devozione e suggestione sono le parole che possono descrivere questo luogo siciliano durante la settimana Santa. Sono le parole che possono raccontare al meglio la lunga processione del venerdì Santo.

Il venerdì Santo di Enna, ovvero la giornata clou della settimana Santa e l’apice dei riti pasquali della cittadina siciliana.

Migliaia le persone, tra siciliani e turisti, che prendono parte alla celebrazione religiosa inserita dalla Regione Siciliana tra gli eventi di attrazione a livello internazionale.

Un rito sacro che vede la processione delle confraternite della città: fedeli incappucciati che percorrono il centro storico di Enna, portando in processione Gesù Cristo morto, seguito dalla Madonna Addolorata.

Accompagnati dalla musica della banda, gli incappucciati procedono dal Duomo al Cimitero e nuovamente al Duomo, bagnati da una folla di credenti che vive la giornata sacra con estremo rispetto e nel massimo del silenzio.

Queste le foto di sonialafarinanews per raccontare al meglio una delle più caratteristiche festività siciliane:

 

 

 

 

"Non ho potuto sempre dire tutto quello che volevo, ma non ho mai scritto quello che non pensavo". (Indro Montanelli)

 

 

 

 

 

"Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza e la criminalità, impone ai politici il buon governo. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, si porta sulla coscienza tutti i dolori umani che avrebbe potuto evitare, e le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, e le violenze che non è stato mai capace di combattere". (Giuseppe Fava)

 

 

 

 

"Il compito di un dottore è guarire i pazienti, il compito di un cantante è cantare. L’unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede". (Anna Politkovskaja)

 

 

 

 

 

 

"Il giornale è la vita. Noi viviamo attraverso le vite degli altri. Smettere di fare i giornali equivarrebbe a smettere di vivere". (Vittorio Feltri)